03/12/12

Nonostante Marras : il tempo sospeso

Ieri eravamo alla scoperta della Milano meno vistosa ma non per questo meno interessante e dopo una sosta a base du cupcakes per il brunch ( che fa così tanto chic solo a dirlo) abbiamo fatto tappa nel negozio Nonostante Marras in Via Cola di Rienzo.

Dietro l'ingresso anonimo di un austero e signorile palazzo , passando per un piccolo cortile si entra in mondo che non ha tempo : mobili e sofà degli anni 40/50 perfettamente abbinati ai complementi di arredo come lampade e vasi che sembrano quelli che trovavamo da piccole nelle case delle nostre nonne o zie.
Su una parete una foto bianco nera di donna mi ha colpita subito perchè mi ricorda i ritratti di famiglia che mi affascinavano tanto fa bambina : foto di altri tempi in cui l'eleganza era la quotidianità visto che la moda da grandi magazzini era ancora lontana e la sarta era il più delle volte una di famiglia.

In quest'atmosfera unica in cui si collocano perfettamente gli abiti di Marras ; una sartorialità che si rifà a quella degli anni 50 con dettagli e perfezione di confezione che lasciano stupiti . Bellissime le stampe fotografiche , le fantasie e i colori. Sinceramente è bello vedere che c'è chi sa fare Moda usando tessuti e costruzioni tradizionali, e in un mondo dove tanti urlano "visivamente" con le loro collezioni, gli abiti di Marras arrivano come un sussuro per le donne che vogliono sentirsi femminili ed elaganti senza nessun tipo di volgarità.


Aggiungete a tutto questo una selezione interessante di libri che spaziano dal design alla narrativa , collocati in una struttura fatta di cassetti trasformati in scaffali, e accessori come quelli della designer Tomoko Tokuda che trasforma quadranti di vecchi orologi in gioielli "senza tempo".

Ecco perchè qui sembra di essere in un tempo"sospeso"in cui il presente e il passato si incontrano lasciando un senso di serenità e calore , sensazioni che solitamente non sono presenti negli showroom di moda.

Vale la pena visitarlo anche solo per gustarne l'atmosfera.



17/06/12

PROVATO e ACQUISTATO

Eccoci di ritorno dopo un periodo di stop!
Oggi inauguriamo una nuova rubrica : "PROVATO e ACQUISTATO"!

Capita alle volte che un abito in vetrina ci attiri e ci sembri bellissimo ma poi una volta  indossato l'effetto nn sia quello sperato... altre volte invece un capo scartato perché poco attraente una volta portato in camerino e provato sia capace di stupirci.
E' questo il nostro caso : un abitino in jersey di viscosa di Promod che sta bene anche a chi non è una fotomodella di taglia 38. Posso assicurarvi che mette in risalto le curve aiutando a nascondere qualche rotolino e ciccetta di troppo! :)

Promod ce lo propone in più fantasie dal pois più classico alla fantasia geometrica stile Missoni.
Speriamo sia un buon suggerimento per i saldi che si avvicinano!

e per completare il look vi lascio la mia proposta per le scarpe : sandalo pelle color cuoio con plateau.. anche queste provate e nonostante il tacco alto posso assicurarvi che sono comode!



21/03/12

TODAY'S APPETIZER - benvenuta Primavera!

Finalmente la Primavera è arrivata in modo ufficiale e cosa c'è di meglio che celebrarla con una collana di fiori e perle in resina color pastello? E' un tripudio di femminilità e di voglia di giornate tiepide e fiorite come solo la Primavera sa darci. Da tenere d'occhio anche il marchio NO.NU nuovo per il mercato e decisamente interessante!

collana  NO.NU

17/03/12

TODAY'S APPETIZER - Replay

Follow my blog with Bloglovin

La proposta di oggi arriva da Replay si tratta di un top stampato con disegni in stile giapponese.
Bellissimi i colori e l'effetto del volant sul lato che sembra voler dar volume ai fiori stampati.
Ci piace soprattutto per l'asimmetria della stampa e del collo perchè alle volte c'è più bellezza nelle anomalie che nelle forme perfette!








15/03/12

LOOK OF THE WEEK : CAPRI STYLE

I colori sono sicuramente protagonisti dell'estate 2012 ! c'è l'imbrazzo della scelta sia su fantasie che per le tinte unite.

Oggi per il LOOK OF THE WEEK giochiamo con il rosa e l'arancio abbinati a bianco, oro e piccoli tocchi di nero.

Il pezzo principale è sicuramente il Top D&G con stampa barocca (un po' Versace anni '90) : l'arancio e il rosa si mischiano a decori architettonici mentre i pantaloni chinos di linea sportiva (Met) sono in cotone rosa unito.
Bianco assoluto per la giacca in crepe di Mc Queen dal taglio asciutto e con spalle importanti.
A completare il look c'è un cappello stile Borsalino in paglia e tessuto stampato a micro pois (Accessorize) e scarpe preziosissime con effetto paglia di vienna color oro di Valentino.
Per gli accessori un tocco di arancio fluo per l'orologio Morellato e il bracciale iper-geometrico dorato (Asos).

L'ispirazione per un look così sporty-chic? Ma Capri ovviamente! .. e mi immagino già di essere su una terrazza sul mare al tramonto sorseggiando un cocktail!

Un consiglio finale : se non vi sentite sicure a abbinare troppi colori insieme andate sul tranquillo: sceglietene uno forte che sia il protagonista e per il resto solo bianco o nero. E non ci si può sbagliare!


12/03/12

TODAY'S APPETIZER - Pretty Ballerinas

Arrivata ( o quasi ) la Primavera..ed ecco che spuntano come ogni anno..le ballerine!
La forma è intramontabile ma sono i colori e i decori a renderle nuove e alla moda anno dopo anno!
Ecco un modello di Pretty Ballerinas dai colori vivaci con l'immancabile fiocchetto in cordoncino; perfette per un look giovane e "frizzante"!



Pretty Ballerinas

07/03/12

Glam Déco

Che la Moda sia fatta di corsi e ricorsi è risaputo ed è quasi periodico il modo in cui le tendenze dei decenni passati vengono riproposte sulle passerelle stagione dopo stagione.
Per la primavera 2012 l'ispirazione retrò arriva dal mondo dell'Art Déco.
A cavallo tra gli anni '20 e '30 il Déco è una delle prime mode trasversali : coinvolge la moda, l'architettura, il design , i gioielli e le arti grafiche. L'ispirazione è eterogenea :  le nuove forme di modernismo come la musica jazz e le innovazioni industriali, le stampe tribali e le arti "primitive", il gusto forte dei colori dei fauvismo. Un mix che si è evoluto in molteplici espressioni accomunate dalle linee zig zag combinate a ampie curve con forme più lineari e fluide rispetto al passato.

Ed ecco che gli stilisti di oggi hanno riadattato,ognuno con il proprio stile, questa moda dal passato:

Armani con il suo minimalismo sceglie il bicolore ; i profili sottolineano le forme fluenti ma rigorose e dettagli futuristici ( il déco ama l'uso dei metalli e delle lacche ) ci tengono sospesi tra passato e futuro.

Emporio Armani SS2012
Poltrona Art Déco

Illustrazione di Moda 
Alberta Ferretti invece utilizza forme e decori Déco ma li rende ipermoderni attraverso il colore puro e brillante senza contaminazioni. I richiami agli abiti e alle geometrie di quel periodo sono evidenti ma l'effetto finale è di assoluta attualità.

Alberta Ferretti SS2012


Abito Paul Poiret
Illustrazione di Moda


Geometrie del Chrysler Building
Etro è sicuramente lo stilista che osa di più nel mixare forme e colori creando abbinamenti vibranti di movimento con richiami alla pittura africana ai colori del fauvismo ed espressionismo e in qualche modo anche alla musica jazz.

Etro SS2012

Illustrazione di George Barbier



La Pittrice Tamara De Lempicka

Gucci infine è quello che rende più opulento il gusto Déco usando l'oro in contrasto al bianco e nero.
Le geometrie si fanno ancora più evidenti e il risultato è davvero lussuosissimo: prezioso come un gioiello Lalique.

Gucci SS2012
Gioiello Lalique
Vaso Art Déco
























Sarà che il gusto degli anni '20 e '30 mi ha sempre affascinata ma non vedo l'ora di trovare nei negozi qualcosa in questo stile per un tuffo chic nel passato !!